Corea ... la terra dell'alba

Corea ... la terra dell'alba
Cari lettori,

Nei seguenti numeri di questa rivista, vorrei presentarti questo affascinante paese, condividendo le mie esperienze, le impressioni e le esperienze delle mie numerose visite in Corea, e forse risvegliando il tuo interesse per questo paese ancora relativamente sconosciuto sulla mappa del mondo turistico. Attraverso il mio padrone, questa meravigliosa terra e i suoi abitanti mi sono stati portati molto intensamente e ho avuto delle intuizioni, a cui viene negato con certezza un turista puro. Posso raccomandare a tutti gli artisti di arti marziali che hanno la fortuna di avere un maestro coreano, solo per visitare la Corea una volta con lui, per essere introdotto nel mondo delle arti marziali e culturali attraverso di lui. Sono abbastanza sicuro che le porte si apriranno attraverso di lui che altrimenti rimarrebbero chiuse. 

Corea ... questo paese dall'altra parte del mondo è affascinante e confuso, uno trova pace ma anche molto frenetico, uno trova paesaggi meravigliosi ma anche molti castelli di molti piani, cibo molto delizioso ma diverso, persone molto simpatiche e ospitali ma anche gli uomini d'affari della Corea sono diventati una potenza economica negli ultimi anni. Ma soprattutto trovi anche molte arti marziali. Le arti marziali appartengono in Corea alla vita quotidiana così come a ciò che accade a livello culturale come con noi, forse, il calcio. Almeno ogni altro angolo in cui incontri una scuola di arti marziali. Qualsiasi artista marziale che si esercita seriamente e vuole capire le arti marziali coreane Taekwondo, Hapkido o molti altri dovrebbe almeno visitare la madrepatria e sperimentare le radici in prima persona. Una visita renderà sicuramente più chiari l'uno o l'altro punto di vista e comportamento di molti maestri coreani, e sicuramente si comprende il background culturale e si intrecciano meglio. Non ho ancora sperimentato una scuola di arti marziali che non sarebbe stata contenta di una visita.

Prima di tutto, tuttavia, metterò in evidenza le regioni che ho percorso nei seguenti articoli. La capitale Seoul con i suoi circa 10 milioni di abitanti, palazzi, vie dello shopping, mercati e naturalmente il quartier generale del Taekwondo Kukkiwon, le città vicine Suwon con la fortezza Hwaseong e il villaggio folcloristico e Incheon, il confine con la Corea del Nord con l'osservatorio della riunificazione Odusan, la regione orientale Gangwon- Fai con il Seoraksangebirge e alcune altre stazioni come il famoso tempio Bulguksa e Gingsengstadt Geumsan. Tutte le aree molto interessanti e sicuramente un must per tutti i visitatori della Corea. Proverò a scrivere rapporti il più interessanti possibile per l'artista marziale ma anche per coloro che sono interessati alla Corea. Se avete Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , non esitate a contattarmi via e-mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e cercherò di risponderle in modo soddisfacente.
Jens Wilke
7.DAN Hapkido (KHCA), Präsident Korea Hapkido Center Association Deutschland 
7.Dan Taekwondo (Jidokwan), 6.Dan Taekwondo (Kukkiwon)
13.Khan Muaythai, International Referee and ITO IFMA